Agricoltura

Attività di prevenzione e controllo in agricoltura. La casistica degli infortuni e delle malattie professionali.

L'INAIL mette a disposizione Euro 369.726.206,00 suddivisi in 5 Assi di finanziamento, differenziati in base ai destinatari.

L’Avviso pubblico Isi 2018 ha l’obiettivo:

  • di incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento documentato delle condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori;
  • di incentivare le microimprese e le piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli per l’acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti, ridurre il livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali, ciò al fine di soddisfare l’obiettivo del miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali dell'azienda agricola mediante una riduzione dei costi di produzione o il miglioramento e la riconversione della produzione assicurando, al contempo, un miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori.

Per informazioni sul bando (link esterno)

I Servizi di Prevenzione, Igiene e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro della Regione Veneto (SPISAL) esercitano un'attività di prevenzione in agricoltura. Quello dell'agricoltore è un lavoro dove, ai tradizionali rischi professionali, si sono via via aggiunti quelli che derivano da una sempre più accentuata specializzazione, dall'impiego di macchine sofisticate, potenti e pesanti, dalla natura del territorio e dall'utilizzo di prodotti non sempre innocui e talora anche decisamente tossici quando si maneggiano i principi attivi allo stato puro. La casistica degli infortuni e delle malattie professionali che possono colpire questa categoria di professionisti e lavoratori è insomma, purtroppo, sempre più lunga..
Manuale per un lavoro sicuro in agricoltura
Il manuale rappresenta uno strumento, una guida pratica per l'agricoltore nell'applicazione della normativa, per l'adeguamento delle macchine, delle attrezzature e dell'azienda agricola Scarica [.pdf] 13 Mb
Chiunque utilizza trattori agricoli e forestali deve, ai sensi dell’art. 73, comma 5, essere in possesso di una formazione ed addestramento adeguati e specifici, tali da consentire l’utilizzo delle attrezzature in modo idoneo e sicuro Scarica [.pdf] 0,3 Mb
Con la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale n. 149 del 30.06.2015 del Decreto 20 maggio 2015 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, prende ufficialmente avvio la revisione obbligatoria delle macchine agricole. Il decreto dispone che la revisione delle macchine agricole e delle macchine operatrici dovrà avvenire ogni 5 anni dalla prima immatricolazione o entro il medesimo termine decorrente dalla precedente revisione. Scarica [.pdf] 0,2 Mb

Linee di indirizzo per la costruzione di impianti ad atmosfera controllata per la conservazione della frutta. Focus sulla conservazione delle mele. Documento predisposto per migliorare gli standard di sicurezza degli impianti.

Scarica [.pdf] 0,4 Mb
 
Ultimo aggiornamento: 10/12/2019
Condividi questa pagina: