INFORMATIVA BREVE

La informiamo che, per migliorare la sua esperienza dinavigazione su questo sito web, Aulss 9 Scaligera utilizza diversi tipi di cookie, tra cui:
Cookie di tipo funzionale alla navigazione (functionality cookie); Cookie di tipo pubblicitario (advertisng cookie); Cookie di tipo statistico (performance cookie); che consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Nella pagina della Informativa Estesa che può consultare QUI sono presenti le istruzioni per negare il consenso all’installazione di qualunque cookie. Cliccando su “ACCETTA” o continuando la navigazione, saranno attivati tutti i cookie specificati nell’informativa Estesa ai sensi degli artt. 13 e 14 Re.to UE 2016/679 ACCETTA
> > Manuale tecnico operativo Spisal

Manuale tecnico operativo Spisal

Strumento di supporto operatori Spisal Aulss 9 Scaligera

Il manuale è in fase di aggiornamento a seguito della istituzione della nuova Azienda ULSS 9 Scaligera e della definizione di nuove procedure operative

Il manuale pubblicato nasce prioritariamente come strumento di supporto per gli operatori dei Servizi di prevenzione igiene e sicurezza negli ambienti di lavoro (SPISAL) nell’esercizio della propria funzione

È diretto a garantire l’omogeneità e la trasparenza dell’attività, sia in termini di appropriatezza sia di uniformità nella valutazione dei requisiti verificati. Il manuale risponde inoltre alla esigenza di dare certezza al titolare dell’attività/impresa per ciò che attiene gli obblighi e degli adempimenti oggetto delle attività di controllo in ottemperanza alle disposizioni normative.

Il manuale è composto da quattro sezioni:

  • “Indirizzi e criteri applicativi”, in questa sezione si evidenziano documenti regionali (Delibere di Giunta, Comitato Regionale di Coordinamento ex art. 7 del D. Lgs. 81/08) che riguardano l’attuazione dei principi di tutela della salute e della sicurezza nel lavoro, intervengono in taluni specifici ambiti e settori di attività con lo scopo di rispondere ad esigenze di chiarimento ed interpretazione della normativa nazionale, di dare indirizzi utili alle aziende per l’attuazione degli obblighi a loro carico e per fornire altresì criteri applicativi funzionali allo svolgimento delle attività di controllo.
  • “Procedure o Protocolli”, in questa sezione sono definiti in maniera compiuta i singoli processi, che delineano percorsi, attribuzioni e modalità.
  • “Liste di controllo” (check-list), in questa sezione sono presentati gli strumenti analitici come riferimento dei pericoli e dei punti di attenzione da valutare secondo un criterio di effettività del rischio e competenza professionale.  Le liste non sono esaustive. Rappresentano nel contempo un utile supporto all’azienda per l’autovalutazione e l’organizzazione in modo sicuro delle fasi di lavoro per ottemperare agli obblighi di prevenzione e protezione definiti dalla normativa.
  • “Modulistica”, in questa sezione, infine, sono presentati i modelli standard di verbali, i principali, utilizzati dal personale nell’attività di vigilanza.
Scarica [.pdf] 3,5 Mb
Ultimo aggiornamento: 20/11/2018
Condividi questa pagina: